Prestiti postali flessibili: cosa sono, come funzionano, preventivo, fasi richiesta

Indice dei contenuti

I prestiti postali flessibili vi permettono di cambiare le condizioni del finanziamento anche durante il suo corso, in base alle vostre mutate possibilità o necessità. Ciò vuol dire che avrete modo di modificare la rata del prestito oppure di spostare il pagamento della stessa. Con i prestiti postali flessibili potete richiedere somme da un minimo di 3000 a un massimo di 30.000 euro e rimborsarle in massimo 180 mesi.

Vediamo come funzionano nel dettaglio, quali sono le condizioni per richiederli e come ottenerli.

Prestiti postali flessibili: caratteristiche e requisiti necessari

I prestiti postali flessibili appartengono alla categoria dei prestiti personali e potete richiederli se possedete i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana
  • Possesso di un reddito solido o proveniente da pensione
Per richiedere un prestito flessibile potete recarvi in qualsiasi filiale presente sul territorio italiano o fissare un appuntamento sul sito di Poste Italiane, alla sezione “Prendi un appuntamento”. In quest’ultimo caso, vi sarà assegnato un codice con il quale dovrete recarvi in banca entro due giorni dal rilascio dello stesso. In alternativa, potrete chiamare il Servizio Clienti telefonando al numero verde gratuito 800 00 33 22. Gli uffici di Poste Italiane sono aperti anche il sabato mattina.

Quando vi recherete in ufficio per parlare con un consulente, dovrete portare con voi la seguente documentazione:

  • Documento d’identità in corso di validità e codice fiscale (o tessera sanitaria)
  • Documentazione attestante il proprio reddito (busta paga, dichiarazione dei redditi, Modello Unico, CUD o cedolino della pensione).
  • Se siete già clienti BancoPosta e avete diritto a delle particolari promozioni, potrebbe esservi richiesta della documentazione aggiuntiva.

Erogazione del prestito e modalità di rimborso

Per ottenere i prestiti postali flessibili dovrete essere clienti BancoPosta o titolari di un libretto postale. In base alla vostra posizione, cambieranno le modalità di finanziamento e quelle di rimborso.

Se siete clienti BancoPosta, la somma richiesta sarà erogata in un’unica soluzione sul vostro conto corrente postale. Avere la possibilità di rimborsare il prestito con rate che vanno dai 12 agli 84 mesi. Se decidete di usufruire dell’opzione Cambio Data o Salto Rata durante il corso del finanziamento, potrete allungare la durata del rimborso fino a 180 mesi. Le rate saranno addebitate a cadenza mensile sul vostro conto BancoPosta.

Se invece siete titolari di un Libretto Postale Nominativo Ordinario, in questo caso il finanziamento vi sarà erogato in un’unica soluzione sul vostro conto corrente bancario. Le rate saranno altresì addebitate mensilmente sul vostro conto e potete rimborsarle in un minimo di 12 e un massimo di 84 mesi.

Il prestito vi sarà concesso dopo un’attenta valutazione della vostra posizione reddituale e creditizia effettuata da Findomeatic Banca S.p.A e Compass Banca S.p.A.  Potete conoscere tutte le informazioni contrattuali leggendo i documenti informativi, che troverete disponibili in tutti gli uffici di Poste Italiane.

Cosa sono le opzioni Cambio Rata e Salto Rata

In precedenza abbiamo parlato di due importanti opzioni, che caratterizzano i prestiti postali flessibili, ovvero il Cambio Rata e il Salto rata. Ma come si possono mettere in pratica queste due opzioni? Quando firmate un contratto per ottenere il prestito personale flessibile, all’interno di esso saranno definite anche una Rata Base, una Rata Alta e una Rata Fissa. Vediamo cosa prevedono queste opzioni:

  • Rata Base: è quella prescelta nel momento in cui richiedete un finanziamento
  • Rata Alta: è la rata massima oltre alla quale non potrete modificare la rata mensile
  • Rata Bassa: è quella sotto la quale non potrete mai scendere

Se deciderete di aumentare la rata del prestito, di conseguenza la durata del prestito si accorcerà. Se invece la abbasserete, si allungherà. Potrete effettuare il cambio una volta al mese ma solo se:

  • Avrete rimborsato già almeno sei rate
  • Il rimborso avviene regolarmente tramite addebito su conto corrente
  • Non effettuate in contemporanea l’opzione di Salto Rata

Se invece scegliete l’opzione Salto Rata, avrete la possibilità di posticipare la rata per massimo tre volte. Potete richiedere il Salto Rata se:

  • Avrete già rimborsato almeno sei rate
  • Non avete scelto modalità di rimborso differenti dal RID
  • Non scegliere in contemporanea l’opzione Cambio Rata

Quando richiedete un Salto rata, per richiederne uno ulteriore dovrete attendere il pagamento regolare di altre 12 rate consecutive.

Quando richiederli

I prestiti postali flessibili sono la soluzione ideale per tutti coloro che sanno di avere posizione reddituali altalenanti e che quindi possono avere dei periodi più fruttuosi dal punto di vista e economico e altri meno incoraggianti.

In tal modo, riducete il pericolo di trovarvi in situazioni di difficoltà nei periodi meno fecondi, e potrete gestire con più serenità il finanziamento senza rischiare di andare in difficoltà.

Come richiedere un preventivo

Per richiedere un preventivo per un prestito postale flessibile, potete recarvi in filiale previo appuntamento con un consulente oppure potete utilizzare un calcolatore di prestiti online. Nel secondo caso, riuscirete in modo molto veloce e comodo a conoscere l’importo della rata mensile che andrete a pagare. Vi basterà inserire alcuni vostri dati personali, la somma che vi necessita e la durata massima del rimborso. A quel punto, il calcolatore vi farà una simulazione di Rata Base, Rata Alta e Rata Bassa, in modo che vi facciate un’idea del prestito che potrete ottenere.

È sempre bene confermare poi il tutto con un consulente, perché in questa tipologia di prestiti le condizioni potrebbero cambiare in base alla vostra situazione reddituale e lavorativa personale.

Conclusioni

Da quanto detto, capite come i prestiti postali flessibili possono rappresentare un’occasione per richiedere un finanziamento che vi offra la possibilità di essere sereni e di non vivere con la preoccupazione di poter avere uno o più periodi in cui vi trovate in difficoltà con il pagamento delle rate.

Tuttavia, per richiederli dovrete possedere alcuni requisiti, soprattutto reddituali e lavorativi. Se siete per esempio lavoratori atipici o con contratti a tempo indeterminato la cui data di scadenza è antecedente a quella della fine del prestito, difficilmente questo vi verrà concesso.

Se invece ci sono tutte le condizioni per ottenerli, i prestiti postali flessibili si qualificano tra i migliori che potrete richiedere. Non vi resta che collegarvi al sito web ufficiale di Poste Italiane per scaricare i moduli e iniziare a preparare la vostra richiesta da presentare!