Prestiti postali: come fare per richiedere un prestito in Posta

Indice dei contenuti

Prestiti postali: come fare a richiedere un prestito? Richiedere e ottenere un prestito in posta non è per nulla complicato, e potete farlo sia recandovi in filiale sia online. Ovviamente, dovrete possedere dei requisiti per ottenerli, e alcune richieste possono essere effettuate sono recandovi in sede.

In questa guida chiariremo l’iter da seguire per richiedere un prestito postale.

Prestiti postali: come fare a richiedere un prestito in posta

Per richiedere un prestito postale non è sempre necessario che siate titolari di BancoPosta, in quanto alcuni prodotti finanziari sono offerti anche a tutti coloro che non hanno scelto di aprire un conto corrente postale ma con altri istituti di credito.

Potete chiedere un prestito postale recandovi presso una delle numerose filiali di Poste Italiane presenti sul territorio nazionale e, in molti casi, anche solo inoltrando domanda online.

Se siete titolari BancoPosta, rispetto ad altre categorie di richiedenti potrete poi beneficiare di offerte e promozioni dedicate solo ai clienti.

Poste Italiane vi permette di ottenere prestiti a partire da 1000 a 60.000 euro. Per ottenerli dovrete avere i seguenti requisiti:

  • Essere residenti in Italia
  • Essere cittadini stranieri ma con regolare permesso di soggiorno
  • Possedere un reddito solido e costante

Il reddito può non derivare solamente da lavoro dipendente ma anche da contratti a tempo determinato, lavoro autonomo, occupazioni atipiche o pensioni. Ovviamente le condizioni saranno diverse in base alle differenti categorie alle quali appartenete.

Per richiedere un prestito dovrete quindi presentare la seguente documentazione:

  • Documento di riconoscimento in corso di validità e codice fiscale (o tessera sanitaria)
  • Busta paga, dichiarazione dei redditi o Modello Unico
  • Cedolino della pensione e Modello Obis M

La documentazione è necessaria ai fini della verifica della presenza delle condizioni reddituali che consentono di ottenere il prestito.

L’iter da seguire

Come abbiamo già detto, avete la possibilità di recarvi in filiale oppure di inoltrare la vostra richiesta online, utilizzando un PC e una connessione Internet, collegandovi al sito ufficiale di Poste Italiane.

La richiesta in filiale

Se decidete di recarvi in filiale, dovrete necessariamente fissare un appuntamento con un con consulente. Per farlo, dovrete recarvi presso l’ufficio postale e chiedere quale sia la prima data disponibile per avere una consulenza. Il lavoro d’ufficio è sempre tanto e le richieste di consulenza per svariati motivi sono numerose, per cui dovrete attendere la disponibilità di un addetto che vi possa ascoltare e seguire.

In alternativa, potrete telefonare alla filiale alla quale pensate di affidarvi e chiedere un appuntamento, rispettando sempre il vostro turno. Abbiate pazienza se non rispondono subito, in alcuni casi dovrete provare a chiamare numerose volte, in quanto agli addetti postali viene spesso difficile rispondere al telefono tra un’operazione e l’altra.

Del resto, hanno a che fare con la gestione del denaro, e un minimo sbaglio può nuocere sia al cliente che a loro, ecco perché raramente si lasciano distrarre dallo squillo del telefono!

Una volta che avrete ottenuto l’appuntamento, vi converrà presentarvi in filiale con tutta la documentazione già pronta, in modo che, se vi verrà concesso un prestito, il consulente potrà iniziare a lavorare immediatamente la vostra pratica.

La richiesta di un prestito postale online

Se invece scegliete di richiedere un prestito postale online, i tempi si accorciano in quanto non avrete bisogno di fissare alcun appuntamento. Inoltre, le procedure si snelliscono, perché sono diverse da quelle affrontare in filiale.

In questo caso, avrete bisogno solo di un PC e di una connessione Internet, e potrete inoltrare la vostra richiesta 7/7 giorni e H24.

Dovrete andare nella sezione dedicata alla richiesta di un prestito online e compilare il form dedicato con i vostri dati personali. Avete anche modo di allegare la documentazione necessaria ai fini della verifica della possibilità o meno di ottenere il prodotto finanziario che state richiedendo.

Una volta inviato il tutto, non dovrete fare altro che attendere la risposta di un consulente, che vi chiamerà nel giro di qualche ora o al massimo dii un paio di giorni (se le verifiche necessarie hanno bisogno di più approfondimento), e che vi comunicherà l’esito positivo o negativo della vostra richiesta.

A questo punto, si possono verificare due situazioni:

  1. Se la tipologia di prestito prevede comunque un incontro con il consulente, questi vi inviterà a raggiungerlo in ufficio in un giorno che concorderete insieme per formalizzare tutto e per firmare la copia del contratto.
  2. Se invece il prodotto finanziario può essere richiesto online, l’operatore procederà a scrivere il contratto, lo invierà affinché lo possiate firmare e poi rinviare, ed entro qualche giorno vi sarà accreditata la somma richiesta.

In entrambi i casi, la somma verrà accreditata sul vostro conto corrente e le rate del prestito verranno pagate nella modalità che avrete scelto e che sarà possibile di volta in volta (addebito su conto o bollettini postali).

Come capire qual è la tipologia di prestito postale più adatto alle proprie esigenze

Come abbiamo detto in principio, Poste Italiane vi mette a disposizione diversi tipi di prodotti finanziari. Potete sceglierli solo se rispettate i requisiti necessari e se appartenete a una delle categorie a cui essi sono dedicati.

Prima di scegliere un tipo di prestito postale, quindi, è consigliabile che abbiate tutte le informazioni necessarie al fine di sapere se è quello che fa per voi, anche per non rischiare un rifiuto della domanda.

Su questo stesso sito potrete leggere numerose guide dedicate all’argomento, in modo da non trovarvi impreparati.