Prestiti postali: tutte le migliori soluzioni di finanziamento, consigli utili

249

Indice dei contenuti

I prestiti postali si caratterizzano per essere in grado di offrire soluzioni adatte per ogni tipo di esigenza. Nel corso degli anni, Poste Italiane ha sempre più ampliato la sua offerta e oggi è in grado di presentare un ventaglio di possibilità con caratteristiche molto vantaggiose e appetibili.

Alcune tipologie di finanziamento sono pensate per specifiche esigenze, come ad esempio i prestiti postali per acquisto auto o quelli per ristrutturazione casa. Altri non sono finalizzati a un acquisto in particolare, e possono adattarsi a chiunque, purché vengano rispettati i requisiti richiesti.

I prestiti postali sono per la maggior parte rivolti ai correntisti BancoPosta, ma in alcun caso le possibilità sono aperte anche a chi non è cliente di questa storica compagnia italiana. In questa guida andremo ad analizzare tutte le migliori soluzioni di finanziamento dei prestiti postali.

Prestiti postali: tutte le migliori soluzioni di finanziamento

Nell’elenco dei prestiti postali sono presenti tutte le migliori soluzioni di finanziamento possibili che potrete ottenere. Questo elenco comprende praticamente quasi tutte le principali tipologie di finanziamento, dal prestito veloce al fido BancoPosta, dalla cessione del quinto alle carte revolving.

È necessario ricordare, che Poste Italiane assume la figura di “collocatore del prestito“, in quanto si affida a società finanziatrici quali Deutsche Bank, Findomestic e Compass. Ognuna di queste agisce su diverse tipologie di prestiti postali e opererà in virtù di specifici accordi presi con BancoPosta e che, nel corso del tempo, potrebbero anche mutare.

Dopo avere fatto questa necessaria precisazione, andiamo si seguito ad elencare tutte le migliori soluzioni di finanziamento offerte dai prestiti postali.

Prestiti postali per importi medio-bassi, per clienti BancoPosta e non

Se avete necessità di richiedere delle piccole somme in prestito, Poste Italiane vi dà la possibilità di farlo, in alcuni casi anche senza dover possedere obbligatoriamente un conto corrente, anche se in quest’ultimo caso dovrete necessariamente essere clienti di altri tipi di prodotti finanziari BancoPosta.

In particolare, fanno parte di questa categoria i seguenti prodotti:

SpecialCash

Per ottenere questo prestito non dovrete essere necessariamente in possesso di un conto corrente ma vi basterà avere la PostePay o PostePay Evolution. Le rate del finanziamento saranno addebitate infatti su di esse, sulle quali avverrà anche il suo accredito. Potrete ottenere somme pari a 750, 1000 o 1500 euro, e questo prodotto finanziario può rappresentare la soluzione adatta se siete extracomunitari con permesso di soggiorno o in attesa di rinnovo.

Il piano di ammortamento prevede rate fisse mensili di durata tra i 15, i 20 e i 24 mesi. Oltre alla modalità di rimborso tramite addebito su carta PostePay, potrete scegliere il pagamento mediante bollettini postali o accredito su altro conto corrente bancario.

BancoPosta prontissimo

Potete richiederlo anche se non siete clienti di Poste Italiane, per somme da un minimo di 3000 a un massimo di 30.000 euro. La durata massima del rimborso è di 7 anni, quella minima di 24 mesi.

Potete scegliere la modalità di rimborso delle rate tramite addebito diretto su conto corrente o PostePay Evolution, oppure tramite pagamento di bollettini postali.

Questa tipologia di finanziamento si adatta soprattutto alle esigenze di studenti e casalinghe, ma anche a qualsiasi altra categoria che ha bisogno di ottenere liquidità in tempi brevi e in maniera facile.

Il Mini prestito postale

In questo caso, utilizzerete la vostra PostePay per ottenere somme di bassa entità, ovvero comprese tra i 1000 e i 3000 euro, rimborsabili con rate fisse della durata di 22 mesi.

Il debito potrà essere accreditato e addebitato sia su PostePay Evolution che sul vostro conto corrente BancoPosta.

Prestito BancoPosta flessibile

È uno dei prestiti postali dedicati esclusivamente ai clienti BancoPosta. Potrete richiedere da un minimo di 3000 a un massimo di 30.000 euro, con una durata di rimborso dai 24 ai 108 mesi.

La flessibilità a cui si riferisce il nome del prestito riguarda la possibilità di gestire delle opzioni molto vantaggiose, ovvero il Cambio Rata e il Salto rata. Ciò vuol dire che potrete decidere di cambiare l’importo della rata oppure saltarla e posticiparla alla fine del finanziamento, allungando o accorciando la durata dello stesso. Per le modalità e i limiti relative a queste opzioni, vi invitiamo a leggere la guida dedicata ai prestiti postali flessibili, presente in questo stesso sito.

Prestito per consolidamento debiti

Grazie a questo tipo di finanziamento avete la possibilità di raggruppare diversi finanziamenti in corso in un’unica rata mensile di importo più basso. Il prestito postale per consolidamento debiti è riservato solo ai correntisti BancoPosta o ai titolari di libretto postale nominativo. Potete richiedere somme da 3000 e fino a 5000 euro, rimborsabili da 24 a 96 rate mensili.

Prestito BancoPosta online

Per le sue caratteristiche, è molto simile al prestito BancoPosta classico, ma ha la peculiarità di poter essere richiesto esclusivamente on line e dai clienti BancoPosta che possono avere accesso all’Internet Banking.

La procedura avviene via web e con l’utilizzo della firma digitale, anche se avete la possibilità di inviare per posta ordinaria la documentazione cartacea necessaria.

Scegliendo questa tipologia di prestito postale, non avrete bisogno di recarvi presso una sede fisica di Poste Italiane e otterrete un finanziamento in modo molto semplice e veloce.

Prestiti BancoPosta Quinto

Sono dei finanziamenti dedicati esclusivamente ai lavoratori dipendenti e ai pensionati con un’età massima di 84 anni. Il limite di età rappresenta già un grande vantaggio, perché per tipologie di prestiti del genere solitamente è fissato a 75 anni e solo in alcuni casi fino a un massimo di 80.

L’importo massimo finanziabile è di 150.000 euro (75.000 euro per la cessione del quinto e 75.000 euro per la delega di pagamento) ma comunque le rate non possono mai superare di un quinto lo stipendio o la pensione mensili.

Le rate mensili del prestito verranno detratte direttamente dalla vostra busta paga o dalla pensione. Potete ottenere questo finanziamento anche se risultate protestati o cattivi pagatori.

Fido BancoPosta

Come è immaginabile, per accedere all’apertura di un credito su conto corrente, in questo caso dovrete essere necessariamente clienti BancoPosta. Potete ottenere somme pari a 1500, 3000 o 5000 euro. In questo caso, andrete a pagare anche una commissione in funzione dell’importo ottenuto, che si attesta tra i 3,75 euro e i 6,25 euro.

I prestiti postali finalizzati

Fino adesso abbiamo preso in considerazione i prestiti personali, ovvero quelli per i quali non è necessario motivare le spese che andrete a sostenere con la somma concessa in prestito.

Tra i prodotti postali troviamo però anche i prestiti finalizzati, ovvero quelli destinati all’acquisto di beni e servizi specifici. Di seguito, vi elenchiamo quelli disponibili, insieme alle loro caratteristiche:

Prestito BancoPosta auto

È la soluzione ideale se avete bisogno di acquistare un’automobile nuova o usata. Potete richiedere somme da 10.000 fino a 30.000 euro e, insieme alla documentazione reddituale e anagrafica, dovrete presentare anche il preventivo di spesa firmato e timbrato da parte di una concessionaria. La durata del rimborso va da un minimo di 30 a un massimo di 84 mesi.

Prestito ristrutturazione casa

Potrete richiedere somme da 10.000 a 60.000 euro, presentando la documentazione relativa anche ai preventivi di spesa delle ditte che effettueranno i lavori. I piani di ammortamento prevedono rate mensili da un minimo di 36 a un massimo di 120.

Prestito Acquisto casa

Anche in questo caso, le somme ottenibili sono tra in10.000 e i 60.000 euro, e per ottenerle dovrete presentare anche il compromesso o l’atto di acquisto dell’immobile.

Questa tipologia di prestito è riservata solo ai correntisti BancoPosta e ai titolari di Libretto Postale Nominativo. Potrete rimborsare il debito con pagamento di rate mensili della durata tra i 36 e i 120 mesi.

Il prestito postale per acquisto casa è l’alternativa al mutuo e non richiede ipoteca su un immobile.

Conclusioni

Come vedete, le possibilità offerte dai prestiti postali sono davvero tante e non sarà difficile trovare quella che risponde in maniera ottimale alle vostre esigenze.

L’unico limite, talvolta, può essere rappresentato dal fatto che diverse tipologie sono dedicate esclusivamente ai clienti BancoPosta. Tuttavia, i costi di apertura e di mantenimento di un conto BancoPosta sono in alcuni casi così vantaggiosi, che vale la pena aprirne uno per godere anche dei vantaggi dei prestiti postali.

Prima di scegliere qualsiasi tipologia di prestito, vi consigliamo di collegarvi al sito di web di Poste Italiane e usare il suo preventivatore online, in modo da capire qual è la soluzione finanziaria più conveniente per la vostra specifica situazione.

Vi basterà inserire alcuni vostri dati personali, la somma che volete richiedere e la durata del finanziamento. Il preventivatore vi fornirà l’elenco dei prodotti postali che potrete ottenere. A questo punto, non dovrete che prenotare un appuntamento con un consulente presso la sede di un ufficio postale o, se il prodotto scelto ve lo permette, procedere con la richiesta online del finanziamento desiderato