Prestiti postali per universitari: cosa sono, come funzionano, esempi, tabelle

Indice dei contenuti

Se vuoi conoscere cosa sono i prestiti postali per gli universitari, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo quali sono le migliori soluzioni di prestito per gli studenti offerti da Poste Italiano con tassi agevolati e convenienti. Si tratta di soluzioni di prestito che si adeguano ad ogni esigenza e vengono versate direttamente su un conto PostePay Evolution, il più usato dai ragazzi.

Sono molti gli universitari che potrebbero aver bisogno di un aiuto per sostenere le loro spese da studenti, magari perché sono fuori corso o perché non possono essere sostenuti sempre dalle loro famiglie. Nei prossimi paragrafi scopriremo come fare ad ottenere queste tipologie di prestiti postali per universitari.

Prestiti postali universitari: come ottenerli

I prestiti postali universitari sono delle soluzioni di finanziamento personali offerte da Poste Italiane. Per poter richiedere questi prestiti, i ragazzi potranno prima studiarsi il preventivo per poter capire quale sarà la rata mensile che dovranno rimborsare alla Posta. In questo modo potranno capire se riusciranno oppure no a sostenere la spesa.

Gli studenti universitari potranno così valutare tutte le soluzioni di prestito migliori e adeguate alla loro situazione. Si potrà richiedere sia il Prestito Banco Posta Classico o il Prestito Banco Posta Online. Nel secondo caso si tratta di un modo per evitare le lunghe file agli sportelli postali. Si potrà infatti inviare la richiesta direttamente da casa, basta avere un computer ed una connessione ad internet.

Esistono anche i Prestiti Banco Posta Consolidamento per consolidare dei debiti, oppure il Prestito Banco Posta Flessibile per chi ricerca un finanziamento più leggero.

Quali sono i migliori prestiti postali per universitari?

Sono davvero numerose le soluzioni di credito che gli studenti universitari potranno rintracciare nei prestiti postali. Occorre però anticipare che i prestiti d’onore Banco Posta per studenti e il prestito studi di Poste Italiane non sono più disponibili.

Tra gli altri prestiti postali, gli universitari potranno valutare il finanziamento classico che concede dei crediti che vanno dai 3.000 euro ai 30.000 euro con delle rate mensili che partono da un minimo di 24 rate fino ad un massimo di 84 rate mensili. Poi ci sono i Prestiti Banco Posta Flessibili che invece sono dilazionati in più mensilità. Si potranno ottenere sempre le stesse cifre ma con un periodo di rimborso che va dai 36 mesi fino ai 108 mesi. Ci sarà anche la possibilità di fare il salto o il cambio rata con il finanziamento in corso.

Il Prestito Banco Posta Consolidamento invece è relativo ad un range di finanziamento che va dai 3.000 euro fino ai 50.000 euro da restituire in 24 mesi e fino a 96 mensilità. Serve per saldare i debiti precedenti in una sola rata.

Esiste poi il Prestito Banco Posta Ristrutturazione Casa che parte da un credito minimo di 10.000 euro fino ad un massimo di 60.000 euro da rimborsare da un minimo di 36 rate mensili fino ad un massimo di 120 rate mensili. Questa soluzione servirà per effettuare dei lavori di ristrutturazione nella propria abitazione.

Sarà anche possibile richiedere un Prestito Banco Posta Acquisto Casa per chi ha bisogno di liquidità per l’acquisto di un immobile. Ha un minimo di mensilità di 36 rate ed un massimo di 120 rate e si potrà richiedere da 10 mila euro a 60 mila euro.

Per gli universitari che hanno bisogno di prestiti postali più comodi che vengono accreditati direttamente sulla carta Poste Pay Evolution esiste anche il Mini Prestito Banco Posta. Si potrà richiedere da un minimo di 1.000 euro fino ad un massimo di 3.000 euro da diluire in 22 rate mensili. Infine c’è il Prestito Banco Posta Online che consente di ottenere dai 3.000 euro fino ai 30.000 euro dilazionati in 24 rate mensili fino ad un massimo di 108 rate mensili. Si tratta di un finanziamento con molte agevolazioni per gli studenti perché si potrà risparmiare sui tassi di interesse.

Cosa serve per richiedere i prestiti postali per universitari

Per fare la richiesta dei prestiti postali per universitari ci sono alcuni requisiti da rispettare. Innanzitutto bisogna dimostrare un reddito che assicura la posta del futuro pagamento delle rate per estinguere l’intero finanziamento.

Poi bisogna presentare un documento d’identità, il codice fiscale e il documento di reddito. Si tratta di pochi moduli da dover firmare e da inviare anche online.

Se un universitario non ha una busta paga è difficile che Poste Italiane gli conceda un prestito di qualsiasi tipo. Ma saranno i genitori o i familiari che in questi casi faranno da garanti per fare la richiesta di un prestito classico.

Come avviene l’erogazione del prestito

Ci sono diversi modi in cui verrà erogato il prestito postale per gli universitari:

  • Tramite accredito sul Conto Corrente Banco Posta;
  • Con un accredito sul conto corrente bancario o sulle Poste Pay Evolution, o sul Libretto di Risparmio Postale;
  • In contanti allo sportello dell’ufficio postale qualora il prestito arriva fino a 10.000 euro.

Il rimborso delle rate mensili avverrà invece tramite addebito sul conto corrente Banco Posta, sulla Carta di Credito Postepay Evolution, sul Conto Corrente Bancario o con il pagamento di bollettini postali, le cui spese sono sempre a carico del beneficiario.

Mini Prestito Postale: cos’è

I Mini Prestiti sono le soluzioni più convenienti per gli studenti universitari. Si tratta di metodi semplici e rapidi per avere la liquidità di cui si ha bisogno. Si tratta in ogni caso di prestiti che riguardano somme di piccola entità. Tuttavia non si può richiedere un finanziamento di questo tipo al di sotto dei 1.000 euro.

Ma se avete bisogno di prestiti a partire da un minimo di 1.000 euro si tratta della soluzione adatta a voi. Poste Italiane consente di richiedere questi mini prestiti di ogni tipo. Tuttavia esiste anche il mini prestito Special Cash Poste Pay per chi ha bisogno di finanziamenti ancora più piccoli, anche al di sotto di 1.000 euro.

Il prestito Special Cash Poste Pay è una soluzione che consente di vedersi accreditare direttamente sulla propria carta Poste Pay o Poste Pay Evolution il credito richiesto. Si potrà chiedere da un minimo di 750 euro fino ad un massimo di 1.500 euro. Si tratta di un’altra soluzione di prestiti postali adatti agli universitari e sarà anche molto più semplice da rimborsare. In pochi giorni si potrà subito ottenere la liquidità di cui si ha bisogno. Potrà essere richiesto anche dagli studenti senza una busta paga, ma servirà comunque un reddito dimostrabile, magari di qualche familiare.

Requisiti per il Mini Prestito e

Per ottenere un Mini Prestito il richiedente dovrà innanzitutto essere titolare di una carta Poste Pay, classica o Evolution. Si tratta di un elemento fondamentale perché il finanziamento verrà erogato direttamente sulla carta. Quindi se non ne avete una e avete bisogno di un prestito di piccola entità, allora dovrete subito provvedere a farvela.

Il richiedente del mini prestito Banco Posta dovrà avere poi un’età compresa tra i 18 anni e i 70 anni di età. Inoltre bisogna avere le residenza in Italia.

I cittadini stranieri dovranno presentare, oltre al documento d’identità, anche il passaporto, la carta di soggiorno o il permesso valido. Inoltre bisogna sempre attestare la residenza in Italia da almeno 12 mesi, se si è lavoratori dipendenti, di 36 mesi se autonomi.

Conclusioni

Richiedere dei prestiti postali per universitari è davvero molto semplice. Esistono molte soluzioni adatte a tutte le esigenze in base alle proprie disponibilità economiche. Dai finanziamenti di piccola entità fino a quelli più corposi per chi ha bisogno di acquistare una casa o di fare dei lavori di ristrutturazione.