Prestiti postali per l’acquisto di un’auto: approfondimento, vantaggi, prodotti migliori

Indice dei contenuti

Quando si tratta di acquistare una nuova auto, che sia usata ma ancora di più se nuova, la maggior parte delle persone pensa a richiedere un prestito, la soluzione ideale sia per chi non ha liquidità e sia per chi la possiede ma non vuole toccare i propri risparmi. Tutte le banche e le finanziare offrono de prodotti finanziari utili allo scopo, e tra questi ci sono anche i prestiti postali per l’acquisto di un’auto, molto vantaggiosi per i clienti BancoPosta.

In questa guida vi spiegheremo le caratteristiche, quali requisiti dovete avere e come ottenerli.

Cosa sono i prestiti postali per l’acquisto di un’auto

Quando si parla di prestiti auto ci si riferisce alla categoria dei prestiti finalizzati, ovvero a quei finanziamenti per i quali dovete motivare la richiesta del denaro che andrete ad utilizzare. Questo avviene sia per l’acquisto di un’automobile nuova che di una usata.

Il prestito finalizzato è proposto dalla stessa concessionaria, che ha degli accordi con una banca o con una finanziaria.

In alternativa, potete richiedere un prestito personale, che invece non deve essere motivato e tramite il quale potete anche richiedere della liquidità aggiuntiva per sostenere altre spese.

Tra le diverse proposte degli istituti di credito e delle finanziarie, ci son anche i prestiti postali per l’acquisto di un’auto dedicati a clienti BancoPosta, che offrono delle condizioni vantaggiose.

In linea generale, tutti i prestiti auto vi permettono di ottenere somme fino a circa 35.000 euro e il finanziamento copre attorno all’85% del valore totale della vettura. Il rimborso della somma avviene tramite il pagamento di rate mensili per una durata che va dai sei mesi ai cinque anni. Importo della rata e durata del prestito possono cambiare in base all’istituto di credito scelto.

Requisiti per ottenerli 

Potete richiedere i prestiti postali per l’acquisto di un’auto recandovi direttamente in filiale o seguendo la procedura per la richiesta online.

I requisiti per ottenerli non differiscono da quelli di qualsiasi finanziamento dello stesso genere, ovvero dovrete:

  • Essere residenti in Italia
  • Dimostrare un reddito solido e costante
  • Essere pensionati

Tali requisiti devono essere dimostrati attraverso la presentazione della documentazione, che consiste nella busta paga, nel Modello unico e nel cedolino della pensione. In più, per quanto concerne questa tipologia di prestiti postali, è necessario che siate titolari di un conto BancoPosta.

Come richiederli

Come abbiamo già accennato, potrete fare richiesta di un prestito postale direttamente presso uno dei tanti uffici presenti sul territorio italiano oppure online.

La documentazione necessaria da presentare è la seguente:

  • Documento di identità in corso di validità e tessera sanitaria (o codice fiscale)
  • Se siete lavoratori dipendenti: una busta paga
  • Se siete lavoratori autonomi: CUD e Modello F24
  • Se siete liberi professionisti: Modello 730 e F24
  • Se siete pensionati: cedolino della pensione
  • Se siete cittadini stranieri: permesso di soggiorno

Insieme a questa documentazione dovrete presentare anche il preventivo su carta intestata rilasciato dalla concessionaria, che deve obbligatoriamente essere intestato a voi.

Poste Italiane potrebbe chiedervi anche altri tipi di documentazione qualora lo ritenesse necessario, al fine di chiarire la vostra posizione reddituale e creditizia.

Importo e durata del prestito

Attraverso i prestiti postali per l’acquisto di un’auto potrete richiedere somme che vanno dai 7.500 fino ai 30.000 euro, da utilizzare per acquistare un’automobile sia nuova che usata.

Se il prestito verrà approvato, la somma verrà erogata in un’unica soluzione sul vostro conto BancoPosta.

Il rimborso del finanziamento avviene tramite il pagamento di rate fisse mensili per una durata che va da un minimo di 30 a un massimo di 84 mesi e che verranno addebitate direttamente sul vostro conto.

BancoPosta flessibile: il prestito personale in alternativa a quello finalizzato

L’alternativa al prestito finalizzato Bancoposta, è richiedere un altro prodotto finanziario: BancoPosta flessibile. Si tratta in questo caso di un prestito personale, con cui non dovrete motivare come andrete a spendere la somma richiesta e quindi potrete ottenere anche liquidità aggiuntiva per affrontare altre spese.

La caratteristica di questo tipo di finanziamento è appunto la flessibilità, che vi darà modo di sentirvi molto sereno dopo che la somma richiesta vi verrà erogata. Questa serenità è concessa dal servizio di saldo rata o cambio rata, grazie al quale potrete modificare l’importo della rata (e di conseguenza la durata del prestito) o di saltarla, spostandola alla fine del finanziamento. Ovviamente, in quest’ultimo caso ne allungherete la durata. Questa opportunità vi permette di affrontare in maniera molto più serena le spese impreviste che possono presentarsi mentre ancora state pagando le rate del finanziamento.

Anche in questo caso potete ottenere somme che vanno dai 3000 ai 30.000 euro, con rate di minimo 36 e massimo 108 mesi (9 anni).

E se non siete clienti BancoPosta? Il prestito postale classico

Se invece non siete clienti BancoPosta, potrete richiedere un prestito personale a Poste italiane, soprattutto attraverso uno specifico prodotto finanziario, ovvero: BancoPosta classico. Andiamo ad analizzarli nel dettaglio.

Gli importi e le condizioni di BancoPosta classico si adattano perfettamente alla situazione di chi si trova a richiedere un prestito personale per affrontare le spese per l’acquisto di un’auto. Potete infatti richiedere somme che vanno dai 3000 ai 30.000 euro, rimborsabili a rate da 24 fino a 84 mesi (7anni).

Potete richiedere un prestito BancoPosta classico recandovi presso un suo ufficio postale, aperto anche di sabato mattina, ma anche online, in maniera molto semplice e veloce

In questo caso, non avete l’obbligo di essere titolari di un conto corrente postale, ma anche in questo caso, se lo siete potrete trarre vantaggio da promozioni e condizioni vantaggiose dedicate soltanto a voi, soprattutto per quanto riguarda i tassi di interesse. Inoltre, essere clienti BancoPosta vi permette di accelerare tutto il procedimento, in quanto Poste Italiane possiede già gran parte dei vostri dati e della vostra documentazione.

Presti postali per acquisti auto online

Se volete accelerare i tempi e richiedere ed ottenere un prestito postale in maniera molto veloce, la scelta ideale è quella di richiederlo direttamente online.

Anche in questo caso, però, un requisito fondamentale è quello di essere clienti BancoPosta, in quanto dovrete accedere all’Internet Banking messo a disposizione dalla stessa Poste Italiane.

Accedendo alla vostra area riservata direttamente da casa vostra, potrete richiedere i prestiti postali per l’acquisto di un’auto e verificare lo stato di avanzamento della richiesta.

Se la richiesta verrà accettata, dal momento in cui inizierete a pagare le rate avrete la possibilità di modificarne importo e durata in qualsiasi momento.

Conclusioni

Da quanto detto, risulta chiaro che Poste Italiane offre dei prestiti postali per l’acquisto di un’auto soprattutto a suoi clienti e a condizioni molto vantaggiose.

Tuttavia, esistono anche dei prestiti personali postali che si adattano perfettamente alle esigenze di chi deve comprare una macchina nuova e che possono essere richiesti da chiunque, anche da chi è titolare di conto corrente presso un altro istituto di credito.

Poste Italiane è tra le realtà sempre più scelte anche per richiedere un prestito in quanto, vista la sua storica presenza sul territorio, si dimostra essere sempre una compagnia solida, che dà sicurezza e che è sempre dalla parte dei cittadini.

Per avere maggiori informazioni su tutti gli altri prodotti finanziari BancoPosta e sui prestiti postali in generale, potete consultare le numerose guide presenti in questo stesso sito.

In alternativa, potete collegarvi al suo sito web e consultare tutte le promozioni in atto e le varie proposte di finanziamento.