Prestiti postali convenienti: come si ottengono, chi può fare richiesta, cosa sapere

Indice dei contenuti

È già da qualche anno che Poste Italiane offre delle soluzioni e delle opzioni molto vantaggiose per chi ha la necessità di richiedere della liquidità extra. Si tratta quindi di finanziamenti definiti per l’appunto postali. Possono essere utili per affrontare diverse tipologie di spese, da quelle più piccole a quelle che invece hanno bisogno di investire degli importi che sono decisamente più elevati. È il caso ad esempio dell’acquisto di una nuova casa, oppure dell’acquisto di un’auto.

I prestiti postali sono delle soluzioni considerate molto vantaggiose e convenienti dal punto di vista economico. Spesso questi finanziamenti prevedono l’applicazione di tassi di interesse che non sono abbastanza convenienti e ridotti, soprattutto rispetto a quelli applicati invece alle altre tipologie di prestiti. Spesso, i loro tassi di interesse sono più contenuti e ridotti rispetto a quelli applicati ad esempio ai prestiti e ai finanziamenti offerti da banche e istituti di credito, sia locali che on-line. È questo uno dei motivi principali per cui oggi i prestiti postali sono particolarmente apprezzati e gettonati da diverse categorie di persone. In questa guida parleremo in particolare della convenienza di questi prestiti e di chi può farne richiesta.

Prestiti postali: quando si possono definire convenienti?

I prestiti postali convenienti sono dei prestiti postali che sono caratterizzati da una certa convenienza, soprattutto per quanto riguarda il fattore economico. Sono infatti dei finanziamenti che prevedono l’applicazione di tassi di interesse abbastanza contenuti e ridotti. Uno degli aspetti principali che occorre prendere in esame di un qualunque tipo di finanziamento riguarda infatti il suo costo. Se il costo totale di un finanziamento è troppo elevato rispetto alla somma di denaro che si richiede e che si riceve, allora il fattore della convenienza dei finanziamenti perde di importanza.

I tassi di interesse rappresentano alcuni tra i fattori più importanti da prendere in esame quando si valuta l’aspetto conveniente di un prestito, tra cui anche quelli postali. Questi tratti rappresentano i costi e gli interessi che Poste Italiane trattiene per l’erogazione di finanziamenti concessi a diverse categorie di persone. I tassi di interesse che vengono applicati a questi finanziamenti di solito sono abbastanza bassi e convenienti.

Quando si parla dei tassi di interesse sui finanziamenti, compresi anche quelli di tipo postale, si parla in buona sostanza di Tan e di Taeg. Sono i due principali tassi di interesse da prendere in considerazione per valutare la convenienza reale di un prestito postale.

Tassi di interesse: quanto incidono sulla convenienza?

Il Tan è il tasso annuo nominale. Si tratta in buona sostanza del tasso puro di un finanziamento. Viene calcolato in percentuale su base annua. Il Tan definisce principalmente gli interessi che sono relativi al prestito postale. Al contrario, il Taeg, ovvero il tasso annuo effettivo globale, indica principalmente il costo totale e complessivo del prestito. Possono essere comprese ad esempio anche alcune spese accessorie che sono legate al prestito stesso. Le spese che sono comprese all’interno del Taeg possono riguardare ad esempio quelle relative alle polizze di assicurazione aggiuntive.

Le polizze di assicurazione, a seconda della situazione economica del richiedente e delle richieste della banca erogante, possono essere anche obbligatorie. Inoltre, all’interno del Taeg troviamo anche tutte le spese che riguardano l’apertura e la gestione dei conti correnti e del prestito, così come la gestione della pratica. Inoltre, sono incluse anche le spese e tutti i costi che riguardano le varie operazioni di pagamento. Dal Taeg invece sono esclusi ad esempio le spese del notaio, le imposte e le spese di perizia. È molto utile considerare quindi il Taeg per effettuare un confronto tra le diverse soluzioni di prestiti e finanziamenti che oggi puoi trovare sul mercato economico.

Prima di stipulare un certo contratto di finanziamento, è molto importante visionare tutta la documentazione informativa per scoprire quali sono le principali proposte di questi prestiti che sono più adatte per te. Con una valutazione del Taeg, puoi calcolare quindi con esattezza quale prestito postale potrebbe essere quello più conveniente per te. Devi considerare le tue esigenze personali e le tue necessità economiche. Il Taeg in particolare è uno degli aspetti che ci fa capire per l’esattezza qual è il costo complessivo di un prestito postale. Solo in questo modo possiamo capire se una certa soluzione di prestito postale può essere davvero conveniente per noi, oppure no.

Convenienza e flessibilità

Quando si parla della convenienza di un prestito postale, spesso si fa riferimento anche alla sua flessibilità. Un prestito postale flessibile è una tipologia di finanziamento che si può richiedere per l’appunto in modo flessibile. Inoltre, non ha dei vincoli troppo marcati. Un prestito flessibile può essere conveniente per chi lo richiede. Considera che non ci sono delle norme e delle regole fisse da rispettare che riguardano il finanziamento. Grazie ad un piccolo prestito flessibile, hai la possibilità di godere di una certa flessibilità, soprattutto per quanto riguarda il rimborso delle rate mensili.

Si tratta di un tipo di finanziamento rivolto principalmente a chi dispone di un conto corrente BancoPosta. Questo tipo di prestito è conveniente perché consente di cambiare o di saltare la rata secondo alcune modalità ben precise. Questa modalità naturalmente sono fissate e scelte dall’ufficio postale che eroga i prestiti stessi. Un prestito postale flessibile sicuramente viene consigliato soprattutto per i soggetti che hanno la necessità di realizzare i propri progetti, secondo un piano ben preciso.

Grazie a questi finanziamenti, infatti, i richiedenti hanno la possibilità di effettuare delle modifiche dell’importo della rata. Molto varia secondo il piano di ammortamento del prestito. Inoltre, in alternativa, hanno la possibilità anche di spostare la rata del finanziamento, naturalmente secondo alcune alcuni limiti ben precisi. In questo modo, hai la possibilità di scegliere una somma e una durata che può variare spesso in base alle proprie esigenze personali e alle proprie necessità.

Cosa permette un prestito conveniente e flessibile?

Grazie ai prestiti convenienti e flessibili, hai la possibilità quindi di saltare o di cambiare l’importo della tua rata. La procedura è abbastanza semplice. Grazie a questa possibilità quindi, puoi scegliere un importo maggiore per le rate mensili da rimborsare. Puoi godere di un piano di rimborso più breve. Al contrario, chi sceglie delle rate mensili più piccole, allora vedrà la durata del finanziamento allungarsi. Il cambiamento della rata può essere effettuato di solito ogni mese dopo aver rimborsato almeno 6 rate.

In alternativa, può essere richiesto anche se rimborsi con regolarità tutte le tue rate mensili​ attraverso un addebito che avviene direttamente sul proprio conto corrente. Puoi anche optare invece per l’opzione di salto rata. Grazie ad alcune funzionalità, hai la possibilità di spostare il pagamento di una sola rata, fino ad un massimo di tre volte.

Le rate mensili che non sono state pagate, e che dunque sono state saltate, verranno poi spostate al termine del finanziamento. Naturalmente, in questi casi il numero complessivo delle rate non va a cambiare. Il salto rata può essere effettuato dopo aver rimborsato almeno 6 rate mensili. Inoltre, può essere richiesto anche se rimborsi con regolarità le tue mensilità con un addebito su un conto corrente, esattamente come accade per il cambio rata.

Consigli per trovare il miglior prestito personale conveniente

Scegliere un prestito che è davvero conveniente per te non è sempre così semplice come si potrebbe pensare. Tuttavia, anche servendoti di alcuni strumenti e aiuti on-line, oggi hai la possibilità di trovare delle offerte che possono essere davvero molto convenienti per te. Devi valutare soprattutto i costi complessivi del finanziamento, ovvero dare un’occhiata al suo Taeg. Inoltre, devi considerare in particolare i tassi di interesse che vengono applicati ai finanziamenti che intendi richiedere. Solo in questo modo puoi capire se un prestito postale può effettivamente essere conveniente per te, oppure se è meglio optare per un’altra soluzione.