Prestiti postali a firma singola: approfondimento, caratteristiche, info

Prima o poi, alla fine ci ritroviamo tutti nella condizione di dover richiedere un prestito. Quando ci capita, siamo portati a pensare che gli unici istituti che concedano dei prestiti siano le banche. In realtà non è affatto così però, perché esiste una moltitudine di istituti di credito che nella maggior parte dei casi non teniamo neanche in considerazione.

Tra i tanti istituti di credito ci sono anche le famose Poste Italiane. Noi tutti conosciamo Poste Italiane, e le conosciamo soprattutto per i suoi servizi al cittadino. Un esempio possono essere la spedizione di lettere e pacchi, oppure il pagamento dei bollettini postali. In realtà, i servizi offerti dalle Poste non si fermano qui.

Negli ultimi vent’anni infatti, Poste Italiane ha creato una sua autonomia finanziaria e ha cominciato ad elaborare dei prodotti finanziari al pari delle banche e degli altri istituti di credito. Naturalmente, il suo tessuto finanziario è in continua crescita, e attualmente ha ancora pochi prodotti, anche se efficaci.

In questo articolo non ci occuperemo dei prodotti finanziari di Poste Italiane in generale, ma ci concentreremo su una tipologia di prestiti in particolare. Infatti, il nostro protagonista di oggi saranno i prestiti postali a firma singola.

Nei prossimi paragrafi avremo l’occasione di analizzare nel dettaglio questa tipologia di prestito, considerando le sue caratteristiche e le sue tipicità. Senza esagerare con le chiacchiere beh, io direi di incominciare subito a scoprire che cosa sono i prestiti a firma singola!

Cosa sono i prestiti a firma singola?

Come vi ho già accennato nell’introduzione di questo articolo, oggi parleremo di prestiti a firma singola. Per iniziare mi sembra opportuno rispondere ad una comune domanda: “che cosa sono i prestiti a firma singola?“.

Ebbene, i prestiti a firma singola sono una tipologia di finanziamento che non prevede il coinvolgimento di terze persone. Come la maggior parte di voi saprà, in alcuni casi, quando non si possiedono le garanzie adeguate, si può richiedere ad un garante di garantire per noi. Nel caso dei prestiti a firma singola, questo non è previsto.

Infatti, in questo caso non c’è un garante che assicura alle Poste che noi pagheremo. Saremo noi, quindi, a dover fornire tutti i documenti necessari per far sì che le Poste si fidino di noi e ci concedano il prestito. Perciò, in assenza di un fidejussore o di un garante, in poche parole dovremo sbrigarcela da soli.

Quali sono le loro caratteristiche?

Arrivati a questo punto del discorso, probabilmente vi starete chiedendo quali sono le caratteristiche di un prestito a firma singola. Beh, in realtà non c’è molto da spiegare. I prestiti a firma singola possono avere tantissime caratteristiche, perché qualsiasi tipo di prestito può essere a firma singola.

Possiamo dire quindi, che concretamente parlando, i prestiti a firma singola non hanno alcuna caratteristica. Questo perché è la “firma singola” in sé ad essere una caratteristica.

Che voi decidiate di accendere un finanziamento finalizzato, non finalizzato, con cessione del quinto, per studenti o qualsiasi altro finanziamento, se al momento della firma dell’accordo non subentra un garante o un fidejussore che garantisce per voi, quel prestito acquista la proprietà di essere “a firma singola”. A firma singola, e quindi la vostra.

Conclusioni

Ormai ci rimane ancora poco da dire. Ricapitolando, in questo articolo abbiamo scoperto che cosa sono i prestiti a firma singola, e abbiamo anche scoperto che, “filosoficamente” parlando, possono avere tutte le caratteristiche tipiche di un prestito oppure nessuna.

Questo perché, come dicevo poco fa, la “firma singola” è una caratteristica. Perciò, ogni prestito può essere a firma singola.

Arrivati a questo punto dell’articolo non ci resta che salutarci, quindi beh, spero di esservi stata d’aiuto!